Energie Alternative

IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI

I sistemi fotovoltaici connessi in rete sono permanentemente collegati alla rete elettrica. Quando l'impianto fotovoltaico non è in grado di produrre l'energia necessaria a coprire la domanda di elettricità, subentra la rete (Enel) che fornisce l'energia richiesta.
I moduli fotovoltaici possono essere applicati sui tetti, sulle facciate degli edifici, terrazzi, lastrici solari, coperture e pensiline.
Gli impianti ammessi al programma di incentivazione statale devono avere una potenza per ogni singolo impianto non inferiore ad 1 kWp; la potenza massima non deve superare i 1000 kWp (1 Mwp).

Un sistema fotovoltaico connesso a rete è composto da:
- MODULI SOLARI FOTOVOLTAICI il cui numero e potenza vengono determinati sulla base del consumo che devono coprire e dall'insolazione dell'area geografica in cui vengono posti. Possono essere disposti sia in serie che in parallelo.
- INVERTER la sua funzione è quella di trasformare la corrente che viene prodotta dai moduli da continua in alternata. In questo modo l'energia elettrica si adatta alle esigenze di uso dell'utente.

IL VANTAGGIO di questa impianto e l'eliminazione delle batterie di accumulo che vengono sostituite nella lore funzione dalla rete Enel, in questo modo l'impianto è praticamente senza manutenzione e di lunga durata.